logo unione europea logo governo italiano logo regione liguriaIl sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Aziende

Curare la formazione e l’aggiornamento professionale

Per svolgere adeguatamente le proprie funzioni, un imprenditore ha bisogno di solide conoscenze. Avere una grande padronanza del settore in cui si opera è utile per sapere quali sono le tendenze in atto e non lasciarsi cogliere di sorpresa di fronte alle sue future evoluzioni. Possedere una buona dimestichezza con i macchinari e le attrezzature e un preciso identikit della propria clientela è necessario per non tradirne le aspettative. Conoscere la concorrenza serve per diversificare la propria offerta e sottrarsi a inutili competizioni. Le tecniche di problem solving e di decision making sono fondamentali per affrontare le più comuni difficoltà. Essere in grado di usare capacità di negoziazione è la condizione ottimale per spuntare buoni prezzi con i fornitori mentre le tecniche di vendita aiutano a far apprezzare i propri prodotti. Per non parlare di tutte le conoscenze legislative essenziali per effettuare scelte corrette e consapevoli al momento dell’avvio dell’attività, quando si tratta di decidere la forma giuridica, quando occorre predisporre i locali in cui produrre, assumere personale, rapportarsi con il fisco e sfruttare le diverse fonti di finanziamento possibili. Naturalmente un imprenditore può avvalersi della preziosa collaborazione di consulenti fidati a cui richiedere le informazioni e i consigli di cui necessita di volta in volta. Ma, per non lasciarsi sfuggire occasioni, sfruttare le potenzialità del suo business e avere un confronto costruttivo con gli stessi consulenti, deve avere una conoscenza generale di tutti gli aspetti appena citati. Non solo. La stragrande maggioranza degli imprenditori, pur vantando notevoli esperienze nel settore in cui opera, continua a investire buona parte del proprio tempo nell’acquisizione di informazioni sempre nuove: l’aggiornamento è fonte di vantaggi competitivi. Ecco allora una rassegna delle fonti di informazione utilizzate più comunemente:

  • i fornitori;
  • gli altri operatori del settore;
  • i saloni, le fiere e le mostre specializzate;
  • i libri e i manuali;
  • Internet;
  • i corsi si aggiornamento;
  • le associazioni di categoria;
  • le riviste specializzate;
  • la Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.