logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria Il sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Autorizzazioni al computo - Città metropolitana di Genova

AUTORIZZAZIONE AL COMPUTO
I datori di lavoro pubblici o privati possono richiedere autorizzazione al computo nei seguenti casi :

  1. nel caso di lavoratori con invalidità civile non inferiore al 60% e invalidità del lavoro non inferiore al 34%, se divenuti inabili nel corso del rapporto di lavoro a causa di malattia o infortunio, ai sensi dell'articolo 4, comma 4 della Legge 68/99.
  2. nel caso di lavoratori assunti senza le procedure del collocamento obbligatorio con invalidità civile non inferiore al 60% o minorazioni ascritte dalla prima alla sesta categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, o con disabilità intellettiva e psichica con percentuale superiore al 45%, ai sensi dell'articolo 4 del D.Lgs. 151/15
  3. i datori di lavoro possono richiedere autorizzazione al computo anche per i lavoratori disabili provenienti da altra azienda (con passaggio senza soluzione di continuità) presso la quale erano stati assunti con regolare autorizzazione rilasciata dal collocamento obbligatorio.

Documenti richiesti al fine del rilascio (procedura Ufficio Inclusione Città Metropolitana di Genova):

  1. Procedura ai sensi dell’art 4 comma 4 Legge 68/99:
    •    Richiesta da parte dell’Ente/azienda su modulo specifico
    •    Certificazione di invalidità rilasciata dagli organi competenti (INAIL-ASL-INPS), in corso di validità.
    •    Consenso del lavoratore
    •    Certificato del medico del lavoro (competente aziendale) che deve dichiarare l’inabilità o l’idoneità con limitazioni a svolgere le mansioni per le quali è stato assunto ( ai sensi della circolare 2/10 art 5 Ministero del lavoro e delle politiche sociali)
    •    Dichiarazione dell’azienda che ha cambiato/limitato le mansioni
  2. Procedura ai sensi dell'articolo 4 del D.Lgs. 151/15:
    •    Richiesta da parte dell’Ente/azienda su modulo specifico
    •    Certificazione di invalidità rilasciata dagli organi competenti (INAIL-ASL-INPS)
    •    Consenso del lavoratore
    •    Certificato del medico del lavoro (competente aziendale) che deve dichiarare l’idoneità del lavoratore allo svolgimento delle mansioni che gli sono assegnate (con verifica delle compatibilità delle mansioni con l'invalidità della persona)
  3. Procedura per trasferimento d’azienda:
    •    Richiesta da parte dell’ente/azienda su modulo specifico
    •    Copia nulla osta all’assunzione in qualità di disabile rilasciato dagli uffici competenti presso l’azienda cedente
    •    Consenso del lavoratore

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.