logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria Il sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Cosa è meglio fare

Occorre presentarsi per quello che si è, dimostrando fiducia in se stessi e nelle proprie capacità. Chi, per esempio, è giovane e non ha mai avuto esperienze professionali pregresse, può comunque dimostrare la propria volontà e il proprio desiderio di imparare, senza timore. Sono sempre ben accetti anche la propositività, l’iniziativa e dei buoni tratti relazionali. Facilmente, i candidati che hanno le idee più chiare sul loro futuro e sull’apporto che possono dare all’azienda sono quelli che ottengono un posto.  Alcuni consigli:

informarsi sull’azienda. Per farlo, è possibile consultare il sito dell’azienda, chiedere informazioni a chi lavora al suo interno o a chi la conosce, consultare il materiale promozionale che distribuisce
- non arrivare in ritardo. Calcolare bene i tempi per raggiungere il luogo della selezione puntualmente. Se l’azienda si trova in una sede lontana dalla propria residenza, è anche opportuno dimostrare che si è riflettuto sul problema e sui modi per affrontarlo, anche da un punto di vista meramente organizzativo
rileggere propria lettera di presentazione e il proprio curriculum  e  riflettere sulle caratteristiche e i requisiti personali che si possiedono, se lo si conosce, per il ruolo proposto.  E’ consigliabile anche farsi un proprio profilo molto realistico, cercando di individuare quali sono i propri punti di forza e di debolezza, possibilmente in relazione al ruolo proposto. Dopo averli individuati, occorre introiettarli molto bene, per essere spontanei in fase di colloquio nel valorizzare i propri punti di forza e nel minimizzare quelli di debolezza, evidenziando le aree di miglioramento. Infine, è bene riflettere sui propri motivi di autostima, per arrivare al colloquio con una maggiore sicurezza
- ricordarsi sempre la buona educazione: guardare i propri interlocutori negli occhi, anche quando si stringe loro la mano, stare seduti in maniera composta, ascoltare bene le loro domande e riflettere prima di rispondere, evitare di rimanere troppo concentrati su di sé ma concentrarsi anche sull’interlocutore, evitare di essere polemici, per esempio, con gli ex colleghi, datori di lavoro, insegnanti e persino con i trasporti pubblici. E a fine colloquio, ringraziare comunque per l’opportunità avuta. 

  • Come occorre vestirsi per andare al colloquio?
    In una maniera adeguata al ruolo. Presentarsi in giacca e cravatta, se ci si propone per fare l’elettricista può essere inadeguato come presentarsi in bermuda, sandali e canottiera a un colloquio per una posizione impiegatizia. Sembrano aspetti banali, ma purtroppo non sempre vengono tenuti nella debita considerazione. E’ buona norma anche togliersi i piercing e coprire i propri tatuaggi.
  • E’ meglio arrivare in anticipo?
    Per non più di 8/10 minuti. Chi arriva con un’ora di anticipo – e succede – tradisce già una forte ansia. In questo caso, quindi, è meglio fare due passi e rilassarsi.

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.