logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria Il sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

‘NASpI’, la nuova indennità di disoccupazione


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


‘NASpI’, la nuova indennità di disoccupazione


Cosa è
Si tratta di una prestazione economica temporanea, erogata mensilmente, a favore dei lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente l'occupazione.
In vigore dal 1 maggio 2015, l'Assicurazione Sociale per l'Impiego “Aspi”, sostituisce l'istituto della indennità di disoccupazione e supera la dicitura precedente, assumendo l'acronimo NASpI (Nuova ASpI)

Chi ne ha diritto
I lavoratori in stato di disoccupazione involontaria, cioè privi di impiego - di norma non a causa di dimissioni o di cessazione consensuale - che dichiarano al Centro per l’Impiego la propria disponibilità immediata allo svolgimento di attività e di percorsi di politica attiva del lavoro (ad esempio, corsi di formazione professionale, interventi a sostegno della ricerca attiva di occupazione)

Altri requisiti
Devono essere in possesso:

  • del requisito contributivo (con esclusione dei lavoratori domestici, dei lavoratori agricoli e degli apprendisti) di tredici settimane di contribuzione “utile” contro la disoccupazione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
  • del requisito lavorativo di trenta giornate effettive di lavoro nei dodici mesi antecedenti lo stato di disoccupazione

…Ancora più in dettaglio
Si tratta dei lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente l'occupazione, compresi:

  • gli apprendisti
  • i lavoratori subordinati di cooperative anche soci
  • il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato

Non ne hanno diritto
I dipendenti sia a tempo determinato sia indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni

Come presentare la domanda
I lavoratori, in possesso dei requisiti prima indicati, possono presentare la domanda all’INPS, entro il termine di decadenza di sessantotto giorni, esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • Web: servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto
  • Contact Center integrato INPS – INAIL: n. 803164 (gratuito da rete fissa) oppure n. 06164164 da rete mobile
  • Enti di Patronato

Per quanto tempo si può godere della NASpI
La NASpI è corrisposta mensilmente, per un numero di settimane, pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni.

Per quale importo

  • 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni, con il massimo per l'anno 2015 di € 1.195,00
  • al 75% dell'importo stabilito (per l'anno 2015 pari ad € 1.195,00) sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile ed euro 1.195,00 (per l'anno 2015), se la retribuzione media mensile imponibile è superiore al suddetto importo stabilito

Le decurtazioni
A partire dal 91° giorno di fruizione della NASpI, ogni mese vedrà la progressiva decurtazione dell'importo del 3%
E' ammessa l’attività di lavoro accessorio (voucher) fino a 3000 euro, oltre sono previste decurtazioni.

Un po’ di storia
Contro la disoccupazione involontaria, lo Stato ha istituito, a suo tempo, un istituto denominato “indennità di disoccupazione”. Per la fruizione di questa, originariamente, il lavoratore disoccupato doveva dimostrare di essere disponibile al lavoro, attraverso la periodica presenza fisica presso il collocamento (riforma del 1949) che si articolava presso i comuni quale elemento di prossimità al “disoccupato”.  L'apposizione di un timbro sul “cartellino rosa” attestava il diritto a ricevere la quota di disoccupazione.
Nel tentativo di riforma previdenziale, la normativa che regolamentava “la disoccupazione” trovò, dal Governo Monti in poi, una costante “manutenzione”, tesa a scoraggiare il mantenimento dello stato di ‘sussidiato’ da parte del lavoratore.

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.