logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria Il sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Lunedì, 16 Ottobre 2017

Trattamento di mobilità in deroga per l’anno 2017

Trattamento di mobilità in deroga per l’anno 2017

A partire da lunedì 16 ottobre, verrà resa disponibile sul portale regionale MiAttivo, la nuova funzionalità, riservata ai lavoratori licenziati da imprese ubicate nell’area di Crisi complessa Savonese.

Regione Liguria, secondo quanto disposto dall’articolo 53ter della Legge 96/2017, ha infatti introdotto la possibilità di prosecuzione del trattamento di mobilità in deroga, per un massimo di dodici mesi, per i lavoratori che, alla data del 1° gennaio 2017, risultino percettori del trattamento di mobilità ordinaria.

I comuni riconosciuti come Area di Crisi industriale Complessa sono i seguenti: Altare, Bardineto, Bormida, Cairo Montenotte, Calizzano, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Giusvalla, Mallare, Millesimo, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Rocca Vignale, Vado Ligure, Quiliano, Villanova D’Albenga.

Il trattamento di mobilità in deroga può essere concesso nel solo caso in cui vi sia continuità con la prestazione di mobilità di cui i soggetti beneficiavano al 1°gennaio 2017, fatti salvi gli eventuali periodi di sospensione previsti dalla normativa in materia.
Nel caso di lavoratori che, al momento di presentazione della domanda, risultino occupati o siano percettori di un ammortizzatore sociale, il trattamento può essere concesso per il solo periodo di disoccupazione senza soluzione di continuità rispetto al precedente trattamento di mobilità ordinaria, a condizione che sia stata rispettata la condizionalità di cui all’art. 21 del Decreto Legislativo 150/2015 e che non siano quindi decaduti dalla prestazione, a seguito di segnalazione di inadempienza da parte del Centro per l’Impiego competente.

Le domande di mobilità in deroga potranno essere compilate esclusivamente dagli utenti già registrati al Portale Regionale dei Centri per l’Impiego “MiAttivo > Domanda Mobilità in Deroga, utilizzando l’apposita funzionalità disponibile sul suddetto portale; per quanto riguarda invece gli utenti non registrati, la domanda potrà essere compilata previa registrazione allo stesso portale.

Relativamente ai trattamenti che giungono a termine nel corso del 2017, le domande devono essere presentate entro due finestre temporali: la prima entro il 15/11/2017 e la seconda entro il 31/12/2017.
Non sono ammesse le domande presentate oltre la scadenza del 31/12/2017, fatta salva l’eventuale successiva proroga per i trattamenti che giungeranno a termine nel corso dell’anno 2018.

La fruizione del trattamento è condizionata all’adesione a un percorso di politica attiva: i lavoratori che intendano beneficiarne, sono quindi tenuti a sottoscrivere, presso il Centro per l’Impiego scelto in fase di compilazione della domanda sul portale regionale MiAttivo, un Patto di Servizio Personalizzato, in cui si impegnano ad aderire al percorso definito dalla Regione.
A seconda del grado di occupabilità e dell’età anagrafica, il beneficiario del trattamento potrà essere destinatario di una o più misure di politica attiva,che si dovranno svolgere durante la fruizione dell’ammortizzatore sociale in deroga,tra quelle di seguito specificate: attività di Orientamento, Tirocini e Lavori di pubblica utilità.
Terminato il trattamento di mobilità in deroga,i beneficiari potranno richiedere di usufruire degli ulteriori interventi di politica attiva del lavoro previsti dal Piano Straordinario Anticrisi e, in particolare, dei Tirocini a finanziamento pubblico, dei Cantieri Scuola e Lavoro per i lavoratori con più di 60 anni di età e dei Bonus Assunzionali, nonché di eventuali ulteriori interventi previsti dalla Regione Liguria a valere su fondi comunitari, nazionali o regionali.

Si precisa che la presentazione della domanda non garantisce l’accesso al trattamento. Gli elenchi dei lavoratori richiedenti saranno oggetto di necessarie verifiche da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, a seguito di esito positivo delle quali potrà essere autorizzata l’erogazione del trattamento stesso.

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.