logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria   logo Alfa

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Lunedì, 16 Maggio 2016

Le figure della logistica in Italia, Francia, Finlandia, Portogallo a confronto

Le figure della logistica in Italia, Francia, Finlandia, Portogallo a confronto

I risultati del convegno transnazionale a Porto, nell’ambito del progetto Erasmus+ BLUE

Dopo il lancio del Progetto Erasmus+ BLUE ‘Building logistic education in Europe’, legato alle figure professionali della ‘Blue economy’, nell’ambito di tre settori chiave ‘trasporti-logistica-turismo, avvenuto lo scorso novembre a Genova, si è tenuto il 20 e 21 aprile scorso a Porto (P) il primo meeting transnazionale.

Hanno partecipato alcuni rappresentanti dei partner progettuali:

  • Ufficio scolastico regionale - Liguria
  • Arsel Liguria
  • Consorzio Dirbec costituito da otto scuole (Polo Europa dell’Istruzione della Liguria e la rete degli Istituti Nautici della Liguria
  • Associazione Magellan di Porto in Portogallo, che ha ospitato i lavori di confronto
  • l’Università di Turku in Finlandia
  • Liceo Germaine Poinso Chapuis di Marsiglia in Francia
  • Goethe institut

Ricordiamo che il progetto Erasmus + B.L.U.E., di durata biennale, ha come obiettivo: promuovere l’innovazione ed il miglioramento del sistema di istruzione e formazione ligure.

Temi dello scambio

Questi, in sintesi, gli argomenti oggetto del confronto.

Innanzi tutto la messa in comune dei modelli descrittivi delle professioni, eventualmente raccolte in repertori. In quest’ambito di lavoro i partner individueranno un gruppo di figure tipiche del proprio territorio, nel settore oggetto di investigazione, puntando l’attenzione sull’innovatività e sulla richiesta da parte del mercato del lavoro. Si arriverà ad una lista comune e condivisa che comprenderà anche una descrizione delle attività e le differenze eventuali tra i Paesi.

Secondo step di questa linea di intervento: per ogni figura, verranno individuate le competenze per verificare la possibilità di individuare un modello comune di certificazione. Questa risulta un’attività particolarmente utile, in vista dell’obiettivo progettuale di fondo: favorire la mobilità dei giovani nello spazio di cooperazione.

Rispetto all’output 3, è stata presentata l’attività di formazione, rivolta a tutti i partner, ad Amburgo sul sistema duale, a cura del Goethe Institut di Roma. Anche questa è un’azione strategica, per divulgare, presso gli attori coinvolti, questa metodologia.

Altro outut progettuale: la descrizione de modelli di alternanza, presenti nei vari Paesi e le convenzioni sottoscritte per favorire l’alternanza. Questo lavoro è guidato dalla Regione Liguria.

L’output 4 consisterà nell’implementazione di piattaforma informatica, a titolarità di Magellan, partner portoghese. E’ stato proposto uno strumento di incontro tra domanda e offerta, proprio per favorire la mobilità tra i Paesi; nella piattaforma saranno presenti tutti gli stakeholder che rappresentano i diversi attori interessati al progetto.

 

A cura di Silvia Dorigati e Paola Mainini – Arsel Liguria

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.