logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria   logo Alfa

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Lunedì, 15 Agosto 2016

L’Addetto ufficio stampa

L’Addetto ufficio stampa

Una professione che richiede spirito d’iniziativa e organizzazione

Repertorio Ligure delle figure professionali – n. scheda 06-007

 Il contesto professionale

L’Addetto ufficio stampa è il portavoce di un'azienda, di un ente o di un'organizzazione. La sua attività consiste principalmente nell'assicurare una strategia di comunicazione esterna e nel contempo promuovere l'immagine dell’azienda o dell’organizzazione per cui lavora.

Può svolgere la sua attività, come libero professionista, ma anche in qualità di dipendente o collaboratore, presso aziende private, banche, assicurazioni, enti turistici, centri di esposizione, fiere commerciali, enti pubblici, musei, teatri, operando così in diversi campi: economico, istituzionale, culturale. Viste la molteplicità dei compiti e la varietà dei contatti che caratterizzano il suo operato, gli orari di lavoro sono molto flessibili e irregolari.

I compiti

I suoi compiti sono vari e stimolanti. Si occupa della redazione dei testi per i comunicati agli organi di stampa e ai media, segue e controlla le fasi di trasmissione anche attraverso canali on-line. Per far ciò deve conoscere gli obiettivi dell'organizzazione, il prodotto o l'immagine da promuovere ed essere in grado di valutare l'impatto di iniziative o di strategie di comunicazione sui mass media e sul pubblico. E’ in grado di produrre schede informative, prospetti, opuscoli, articoli per riviste aziendali e newsletter.

Cura la rassegna stampa aziendale, selezionando gli articoli dalla stampa quotidiana, raccoglie, classifica, archivia le notizie.

Organizza le conferenze stampa e si occupa di individuare la location, scegliere i relatori, pianificare i loro interventi, preparare gli inviti e la documentazione destinata ai media. Convoca i giornalisti, li accoglie, consegna loro la documentazione ed agevola approfondimenti o interviste. Si occupa anche di organizzare rinfreschi, pranzi o cene di lavoro con i giornalisti.

I requisiti personali e la formazione

All’addetto ufficio stampa è richiesta una conoscenza approfondita della lingua italiana e almeno della lingua inglese unite ad ottime doti relazionali, capacità di sintesi, familiarità con la scrittura, creatività e iniziativa.

L’accesso al ruolo non prevede un iter specifico, in genere viene privilegiato chi ha seguito un percorso di studi umanistici, socio-politico o in scienze della comunicazione, cui spesso sono affiancati studi post-laurea in marketing, comunicazione sociale o comunicazione di impresa o corsi di specializzazione specifici per la figura. In un settore fortemente condizionato dall’evoluzione tecnologica, le sue competenze strategiche sono fortemente legate all’utilizzo dell’informatica e all’assimilazione di logiche di comunicazione on line, indispensabili per la costruzione di una rete di rapporti con i giornalisti e i media.

Per saperne di più

Il portale svizzero dell’orientamento scolastico e professionale

  • La legge 7 giugno 2000, n. 150, ‘Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni’ dichiara che le Amministrazioni pubbliche possono dotarsi, anche in forma associata, di un Ufficio stampa, la cui attività è in via prioritaria indirizzata ai mezzi di informazione di massa. Tali Uffici stampa devono essere costituiti da personale iscritto all’albo nazionale dei giornalisti.

Per consultare il Repertorio ligure delle figure professionali

A cura di Silvia Dorigati e Paola Mainini – Arsel Liguria

 

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.