logo unione europea logo governo italiano logo regione liguria Il sito della Regione Liguria dedicato al mondo del lavoro

Il sito di Regione Liguria per il lavoro - Area Cittadino

Mercoledì, 18 Giugno 2014

Acconciatore

Un mestiere all’insegna della creatività

 Repertorio Ligure delle Figure Professionali: scheda 23-001


Il contesto professionale
Nel corso del 2013, in tutta la Regione, sono stati assunti 1.061 acconciatori di cui il 65,5% a Genova. Il 37% aveva un’età compresa fra i 18 e i 24 anni e il 21% fra i 25 e i 29. Il 32.3% degli acconciatori assunti complessivamente ha avuto un contratto di lavoro a tempo indeterminato. L’acconciatore lavora presso negozi di parrucchiere o centri estetici, come imprenditore artigiano o come lavoratore dipendente. In entrambi i casi, può anche svolgere l’attività a domicilio o presso la sede designata dal cliente e nei luoghi di cura o di riabilitazione, di detenzione, nelle caserme o in altri luoghi per i quali siano stipulate convenzioni con pubbliche amministrazioni. Come accade per molti artigiani, gli acconciatori, spesso, iniziano la loro carriera come apprendisti per aprire un salone quando ritengono di aver acquisito l’esperienza necessaria e soprattutto una clientela  adeguata.

I compiti dell’acconciatore
L’acconciatore lava, taglia, acconcia, colora o decolora i capelli ed esegue trattamenti estetici o tricologici, che non abbiano carattere medico o sanitario. Consiglia nella scelta di tagli e pettinature adatte al viso e allo stile di vita del cliente. Si occupa del trattamento estetico della pelle del viso e della manicure e per la clientela maschile, provvede alla rasatura e alla cura della barba. Può dare suggerimenti ai clienti sull’uso e la cura di acconciature posticce come parrucche e toupet. Se lavora per conto proprio, deve anche occuparsi di tutti gli aspetti connessi alla gestione dell’attività: sbrigare gli adempimenti burocratici e amministrativi, igienici e di manutenzione del locale in cui lavora, delle attività promo-pubblicitarie finalizzate al reperimento dei clienti, del rapporto con i fornitori e di quello con i propri collaboratori.

I requisiti personali che bisogna avere
L’acconciatore deve avere abilità manuali e colpo d’occhio, senso delle proporzioni, estro, fantasia e gusto estetico, facilità nello stabilire il contatto con la clientela, discrezione, apertura al dialogo, educazione e cortesia. Deve inoltre saper creare nel suo ambiente di lavoro un’atmosfera molto accogliente tranquilla e rilassata, che induca il cliente e ritornare. Completano il profilo la pazienza e la resistenza alla fatica fisica considerato che il parrucchiere trascorre la maggior parte della sua giornata in piedi.

La formazione
Per esercitare l'attività, è necessario conseguire un'apposita abilitazione professionale previo superamento di un esame tecnico-pratico preceduto da (in alternativa):
a) corso di qualificazione riconosciuto, della durata di due anni, seguito da un corso di specializzazione di contenuto prevalentemente pratico o da un periodo di inserimento di un anno presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di due anni;
b) periodo di inserimento di tre anni presso un'impresa di acconciatura e apposito corso di formazione teorica (il periodo di inserimento è ridotto ad un anno se preceduto da un rapporto di apprendistato della durata prevista dal contratto nazionale di categoria).
Una volta conseguiti i titoli di idoneità, per poter fornire prestazioni di qualità l’acconciatore deve mantenersi costantemente aggiornato sull’evoluzione del gusto e della moda, sui nuovi prodotti offerti dal mercato e sulle diverse tecniche e metodi di lavoro.

I guadagni
La retribuzione mensile media di un acconciatore varia in funzione della sua esperienza e delle sue capacità e può oscillare da un minimo di 1.000 ad un massimo di 1.300 euro mensili.

 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.